SE HAI UNA MOTO, HAI UNA STORIA DA RACCONTARE...

BENVENUTI NEL MIO MOTOTURISMO.... "I VIAGGI DEL LUPO" Romualdo Fuso

COME NASCE L'APPELLATIVO "Il Lupo"

Castelluccio di Norcia 29.01.2003 giorno del mio 48° compleanno, al mio arrivo nella piazza del paese deserto, fra cumuli incredibili di neve e ghiaccio con la strada scavata da sembrare una trincea, aprendo la porta del suo bar mi accoglie Benedetto 75 anni con queste parole:
"DU VAI FIU MIA CO LA MOTO, MANCO LU LUPU CAMINA OGGHI"
Il termometro segnava 22 gradi sotto zero. Da allora l'effigie di un lupo fa bella mostra di se sulla mia moto.

INTRODUZIONE:

10 Gennaio 2011
Dopo 600.000 km e 31 anni dedicati al turismo in moto, a muovermi oggi è la stessa passione di allora. E' quel qualcosa che mi porto dentro, il pensiero di una piega in curva, di un panorama in contemplazione, di un passo di montagna valicato mi emozionano talmente tanto da tenermi sveglio la notte prima della partenza. Sempre pronto a nuove avventure, a nuove scoperte oppure forse alla ricerca di me stesso, di quella libertà che solo la moto sa offrirmi. Più difficile è l'avventura, infinita la soddisfazione per la riuscita. Ben vengano pioggia, sole, vento, neve, mai un passo indietro questa è la vera forza del "lupo". Questo blog inaugurato i primi di Gennaio dell'anno 2011 è il completamento dei miei giri in moto, è il modo per trasmettere a voi amici mototuristi le mie sensazioni. Sarà in futuro il bastone per la mia vecchiaia, quando la legge del tempo mi impedirà di cavalcare una moto troverò consolazione rileggendo ciò che ho fatto con infinita passione.

BUONA VISIONE

GRAN SASSO: EXTREME ITP

Motogelogita Prati di Tivo-la Madonnina (mt. 2007)



Non sono bastate a fermarci ne la temperatura abbondantemente sotto lo zero immersi nella nebbia di Norcia, ne il ghiaccio incontrato sulla strada del Lago di Campotosto e quello sulla salita per Pietracamela e Prati di Tivo. L'obbiettivo da raggiungere in questa giornata di metà Dicembre era ambizioso e ognuno di noi ha contribuito con la propria disponibilità alla riuscita della motogita, in modo particolare i vertici dell' ITP (Il Terzo Polo) che non hanno fatto mancare benzina ai nostri motori abbondando con bevande superalcoliche. Con otto moto e nove persone abbiamo raggiunto la meta, naturalmente un plauso particolare va a Federica che da buona passeggera non ha fatto mancare foto e video. Siamo al clou della giornata la salita in cabinovia alla stazione della Madonnina a 2007 metri di altitudine di fronte al Corno Grande e al Corno Piccolo non ci resta che farci immortalare davanti a tanta bellezza con lo striscione dell'associazione.  


Non so se nel tempo passato di fronte al Gran Sasso, sono state più foto o pallate di neve ma certo il divertimento è stato garantito ed è continuato anche dopo essere ridiscesi presso la baita dove abbiamo consumato un frugale spuntino.



Il ritorno è avvenuto col buio, in questo periodo dell'anno i 450 km. percorsi sono tanti... ma altrimenti che EXTREME sarebbe stato?
                                                                     
                                                                  Video