SE HAI UNA MOTO, HAI UNA STORIA DA RACCONTARE...

BENVENUTI NEL MIO MOTOTURISMO.... "I VIAGGI DEL LUPO" Romualdo Fuso

COME NASCE L'APPELLATIVO "Il Lupo"

Castelluccio di Norcia 29.01.2003 giorno del mio 48° compleanno, al mio arrivo nella piazza del paese deserto, fra cumuli incredibili di neve e ghiaccio con la strada scavata da sembrare una trincea, aprendo la porta del suo bar mi accoglie Benedetto 75 anni con queste parole:
"DU VAI FIU MIA CO LA MOTO, MANCO LU LUPU CAMINA OGGHI"
Il termometro segnava 22 gradi sotto zero. Da allora l'effigie di un lupo fa bella mostra di se sulla mia moto.

INTRODUZIONE:

10 Gennaio 2011
Dopo 600.000 km e 31 anni dedicati al turismo in moto, a muovermi oggi è la stessa passione di allora. E' quel qualcosa che mi porto dentro, il pensiero di una piega in curva, di un panorama in contemplazione, di un passo di montagna valicato mi emozionano talmente tanto da tenermi sveglio la notte prima della partenza. Sempre pronto a nuove avventure, a nuove scoperte oppure forse alla ricerca di me stesso, di quella libertà che solo la moto sa offrirmi. Più difficile è l'avventura, infinita la soddisfazione per la riuscita. Ben vengano pioggia, sole, vento, neve, mai un passo indietro questa è la vera forza del "lupo". Questo blog inaugurato i primi di Gennaio dell'anno 2011 è il completamento dei miei giri in moto, è il modo per trasmettere a voi amici mototuristi le mie sensazioni. Sarà in futuro il bastone per la mia vecchiaia, quando la legge del tempo mi impedirà di cavalcare una moto troverò consolazione rileggendo ciò che ho fatto con infinita passione.

BUONA VISIONE

ALP_TRIBUTE 2016

DEDICATO AD UN AMICO...                                   07 Maggio 2016



Cinque anni fa in un tragico incidente, in sella alla sua amata "Regina" (R 100 GS P.D.), perdeva la vita un grande motociclista Giorgio Piazzini (Alp_3225) uomo di marcato spessore morale e compagno di uscite in moto. Chi non c'è più non ritorna ma deve rimanere nei nostri cuori e nella nostra mente non solo con belle parole ma con fatti concreti. Oscar, il suo più grande AMICO, è il migliore interprete di questi sentimenti, la sua sofferenza interiore traspare ogni volta che si parla di Giorgio, vuole tenere vivo il suo ricordo in ogni maniera, tanto da avere rilevato "Regina" dopo l'incidente, affidandola a mani sapienti per riportarla all'antico splendore, tanto da organizzare ogni anno un incontro in moto invitando noi che come lui non vogliamo dimenticare.
Il giro sulle strade di Alp_3225 quest'anno era diretto verso le "Colline Metallifere" luoghi stupendi immersi nel verde dei campi di questa ridente primavera, con una toccante sosta nel punto dove Giorgio mancò e dove erano ad attenderci i suoi familiari, un ipotetico abbraccio ci ha subito unito nel suo ricordo per un momento di profondo cordoglio e commozione.





Lo stupore e la felicità negli occhi di Gabriele e Lucia, fratello e sorella di Giorgio, nel vedere e capire quanto il mondo della moto possa unire e quanto il loro congiunto fosse amato, è stato il riconoscimento all'amore di Oscar in particolare e nostro verso questa splendida persona.



Giorgio sosteneva "ogni tanto una zingarata fa bene al cuore" facendo nostra questa frase, nella certezza di interpretare anche il pensiero di Paolo e Giovanna, Batty e Vica, invio ad Oscar e Marinella un sentito ringraziamento per questa particolare e straordinaria giornata..... In fondo non si è mai AMICI per caso.
                    
                                    VIDEO         (a cura di Oscar)           FOTOGALLERY