SE HAI UNA MOTO, HAI UNA STORIA DA RACCONTARE...

BENVENUTI NEL MIO MOTOTURISMO.... "I VIAGGI DEL LUPO" Romualdo Fuso

COME NASCE L'APPELLATIVO "Il Lupo"

Castelluccio di Norcia 29.01.2003 giorno del mio 48° compleanno, al mio arrivo nella piazza del paese deserto, fra cumuli incredibili di neve e ghiaccio con la strada scavata da sembrare una trincea, aprendo la porta del suo bar mi accoglie Benedetto 75 anni con queste parole:
"DU VAI FIU MIA CO LA MOTO, MANCO LU LUPU CAMINA OGGHI"
Il termometro segnava 22 gradi sotto zero. Da allora l'effigie di un lupo fa bella mostra di se sulla mia moto.

INTRODUZIONE:

10 Gennaio 2011
Dopo 600.000 km e 31 anni dedicati al turismo in moto, a muovermi oggi è la stessa passione di allora. E' quel qualcosa che mi porto dentro, il pensiero di una piega in curva, di un panorama in contemplazione, di un passo di montagna valicato mi emozionano talmente tanto da tenermi sveglio la notte prima della partenza. Sempre pronto a nuove avventure, a nuove scoperte oppure forse alla ricerca di me stesso, di quella libertà che solo la moto sa offrirmi. Più difficile è l'avventura, infinita la soddisfazione per la riuscita. Ben vengano pioggia, sole, vento, neve, mai un passo indietro questa è la vera forza del "lupo". Questo blog inaugurato i primi di Gennaio dell'anno 2011 è il completamento dei miei giri in moto, è il modo per trasmettere a voi amici mototuristi le mie sensazioni. Sarà in futuro il bastone per la mia vecchiaia, quando la legge del tempo mi impedirà di cavalcare una moto troverò consolazione rileggendo ciò che ho fatto con infinita passione.

BUONA VISIONE

E' ARRIVATA......

                      Con molta fatica finalmente oggi sabato 01 febbraio ho portato a casa la nuova 
                                                
                                                            R 1200 GS ADVENTURE L.C.


Dopo circa 160 km. percorsi dalla concessionaria Zippilli moto a casa con tanto di brividi lungo la schiena, le prime impressioni sono veramente entusiasmanti. Vi rimando alle prossime uscite per giudizi e impressioni sulla nuova ammiraglia della casa tedesca.

                               
                                      REPORT NUOVA R 1200 GS ADV L.C. 2014














Dopo tante chiacchiere lette sui vari siti, senza menzionare le differenze con la vecchia Adv bialbero che sono abissali, voglio offrirvi il mio report con impressioni e differenze rispetto al modello standard dopo aver percorso  i km fino al primo tagliando. Iniziamo dalla posizione in sella, sono alto (o basso) 170 cm. e sulle due mie precedenti Adv (2006-2010) ho dovuto far scavare la sella di 2/3 cm. per toccare terra. Su questa, che Bmw dichiara 890 mm. come le altre, riesco a poggiare le punte dei piedi senza modifiche questo grazie alla conformazione della sella molto stretta nella parte finale. Certo la mole della moto, con serbatoio da 30 litri, incute rispetto e attenzione ma appena dopo la partenza, mi rendo conto che la maneggevolezza non ha nulla da invidiare al modello std. anzi forse le è superiore grazie al canotto di sterzo inclinato di un grado in meno, alla luce da terra aumentata di 10 mm. e all'adozione di un ammortizzatore di sterzo. Su curve e controcurve scende in piega senza esitazioni tanto da far dimenticare la sua grandezza regalandomi sensazioni uniche. 
Veniamo al motore l'aumento della massa volanica di circa 950 gr. assicura una risposta del motore, all'apertura del gas, più dolce e fluida rispetto alla più nervosa versione std. salvo poi tornare brioso, quasi normale nella modalità Dyna. Altra peculiarità della Adv il montaggio di un dispositivo tra l'uscita del cambio e l'albero cardanico che smorza le vibrazioni, posso assicurarvi che sono totalmente scomparse, soprattutto quelle a 120 km. orari sui 4.200 giri della versione std. Una moto totale per qualsiasi esigenza e qualunque situazione la si voglia usare. Quindi tutte rose e fiori? No, cercando il classico pelo nell'uovo, qualcosa viene fuori ad iniziare dal vano portaoggetti situato davanti al bocchettone del serbatoio veramente dozzinale per la grossolana serratura e piccolo per qualsiasi oggetto. Mi lascia perplesso anche la protezione aerodinamica che è buona ma, in qualsiasi posizione regoli il cupolino, avverto dei vortici sul busto, niente di particolarmente fastidioso ma sicuramente  non presenti sulla versione std. In ultimo i consumi, sono aumentati  di circa mezzo litro per 100 km. passando da 4,8/4,9  della versione std ai 5.2/5.3 della nuova Adv. ma questo è normale visto la grandezza della moto e i 23 kg di peso in più dichiarati dalla casa madre.



Queste considerazioni scaturiscono dopo diverse uscite, soprattutto quella di ieri sulle solite strade a zonzo per i Monti Sibillini che percorro con le mie moto durante il rodaggio. Da Visso al Lago di Fiastra, da Ussita a Castelluccio di Norcia, da Forca di Presta ad Arquata del Tronto, da Leonessa a Monteleone di Spoleto fra sole e neve in uno scenario da favola. Un pieno di carburante consumato e 500 km. percorsi  per iniziare a stringere un indissolubile legame con la mia nuova Balla coi Lupi.