SE HAI UNA MOTO, HAI UNA STORIA DA RACCONTARE...

BENVENUTI NEL MIO MOTOTURISMO.... "I VIAGGI DEL LUPO" Romualdo Fuso

COME NASCE L'APPELLATIVO "Il Lupo"

Castelluccio di Norcia 29.01.2003 giorno del mio 48° compleanno, al mio arrivo nella piazza del paese deserto, fra cumuli incredibili di neve e ghiaccio con la strada scavata da sembrare una trincea, aprendo la porta del suo bar mi accoglie Benedetto 75 anni con queste parole:
"DU VAI FIU MIA CO LA MOTO, MANCO LU LUPU CAMINA OGGHI"
Il termometro segnava 22 gradi sotto zero. Da allora l'effigie di un lupo fa bella mostra di se sulla mia moto.

INTRODUZIONE:

10 Gennaio 2011
Dopo 600.000 km e 31 anni dedicati al turismo in moto, a muovermi oggi è la stessa passione di allora. E' quel qualcosa che mi porto dentro, il pensiero di una piega in curva, di un panorama in contemplazione, di un passo di montagna valicato mi emozionano talmente tanto da tenermi sveglio la notte prima della partenza. Sempre pronto a nuove avventure, a nuove scoperte oppure forse alla ricerca di me stesso, di quella libertà che solo la moto sa offrirmi. Più difficile è l'avventura, infinita la soddisfazione per la riuscita. Ben vengano pioggia, sole, vento, neve, mai un passo indietro questa è la vera forza del "lupo". Questo blog inaugurato i primi di Gennaio dell'anno 2011 è il completamento dei miei giri in moto, è il modo per trasmettere a voi amici mototuristi le mie sensazioni. Sarà in futuro il bastone per la mia vecchiaia, quando la legge del tempo mi impedirà di cavalcare una moto troverò consolazione rileggendo ciò che ho fatto con infinita passione.

BUONA VISIONE

MOTOCICLISMO "ALLTRAVELLERS" PER AMATRICE

Tendata sulle rive del lago di Scandarello    17-18 Giugno 2017

Da qualche anno le tendate organizzate dai responsabili della rivista di Motociclismo nelle persone di Mario Ciaccia e Paola Verani riscuotono grande successo. Particolarmente interessante e affollata l'edizione di quest'anno che si è svolta sulle rive del lago di Scandarello nei pressi di Amatrice per offrire un piccolo aiuto agli abitanti di questa città martoriata dal terremoto.



Sono le 15,00 arriva un sms, è Maurizio...."tardo qualche minuto" nessun problema sono qui ad aspettarti. Arriva, moto carica con tanto di tenda pronta per questa particolare avventura. Il caldo del primo pomeriggio si fa sentire sulla strada verso Amatrice, sopportiamo tranquillamente anche grazie all'adrenalina che sale mano mano che ci avviciniamo al lago di Scandarello. Già dalla Salaria distinguiamo le tende montate sulle rive, una stradina fra il verde ci porta sul posto e solo adesso ci rendiamo conto che ogni anfratto, ogni radura, ogni spazio, pullula di tende multicolori, è bello, siamo veramente tanti.  


Ora tocca a noi montare la tenda, mentre ci apprestiamo a picchettarla, alta col megafono alla bocca, si leva la voce dell'amico Fabio Porzi del "Club Motopatitori" stretto collaboratore degli organizzatori che ci invita a prepararci, fra poco ci sarà la partenza per Amatrice. Ci accodiamo alla colonna di moto che percorre la Romanella unica via di accesso al paese letteralmente abbattuto dal terremoto. Fortunatamente dopo tanti mesi la strada è stata riasfaltata e messa in sicurezza, una decina di km. che hanno acquistato grande importanza dopo il sisma.


















Ci accoglie il villaggio turistico lo Scoiattolo a pochi passi dal centro città reso inutilizzabile dalle scosse ma i proprietari si sono organizzati, un grande tendone fa da ristorante con annessa piscina per accogliere  gli ospiti, stasera saremo in tanti e ci sarà grande festa. Il Sindaco Pirozzi è già li ad aspettarci, è un combattente nato, dalle sue parole traspare la grande voglia di ripartire della città, ringrazia gli organizzatori e noi partecipanti per il momento di spensieratezza e felicità che portiamo ad una comunità così duramente colpita, regalandoci un momento di riflessione e commozione...... 




La cena, l'estrazione della lotteria, la musica, la convivialità, le chiacchiere in amicizia potrebbero tranquillamente bastare per terminare la giornata, nemmeno per idea, il bello arriva quando tutti insieme ci muoviamo per tornare sulle rive del lago. Un serpentone di moto lungo qualche km i cui fari fendono la notte illuminando all'arrivo anche lo specchio d'acqua fino a che ad illuminare il buio ci pensano, oltre alle stelle, i fuochi che accendiamo sulla riva..... 


La giornata è stata davvero esaltante piano piano iniziamo a ritirarci nelle nostre tende fino a che tutto intorno regna il silenzio rotto solo, di tanto in tanto, dal gracidare delle rane.  Alle sei sono di nuovo in piedi, apro piano la tenda per non svegliare Maurizio, la mattina è fradicia di brividi e rugiada, rugiada che ricopre le nostre tende e brividi provocati dalla nebbia che si leva dal lago lasciando di stucco i motocampeggiatori che piano piano si stanno svegliando. 



Il fornelletto per scaldarci un thè accompagnato da biscotti e pasticcini è la ciliegina prima dell'epilogo. Smontiamo la tenda e carichiamo i bagagli sulle moto salutando i presenti, ma ancora ci aspetta una sorpresa prima della partenza i responsabili di Motociclismo "Alltravellers" fotografano tutti i presenti affinchè potremo restare negli annali di questa splendida manifestazione. 

Ringraziamenti per: Amatrice, Il Sindaco Sergio Pirozzi, Motociclismo "Alltravellers" nelle persone di Mario Ciaccia e Paola Verani, Fabio Porzi e il "Club Motopatitori"

             FOTOGALLERY